La crisi nel Mar d’Azov non riguarda naturalmente solo il Mar d’Azov. Ma un’escalation non conviene a nessuno.


Tra Russia e Ucraina è altissima la tensione in seguito alla cattura di tre navi militari di Kiev per mano della Marina di Mosca nei pressi dello Stretto di Kerch, che collega il Mar Nero alla sua appendice strategica, il Mar d’Azov.

Domenica mattina le tre piccole unità ucraine Berdyansk, Nikpol e Yani Kapu hanno tentato invano di superare il ponte di Kerch… Continua a leggere sul sito di Limes