Il riarmo Nato all’Est nuoce ai già complicati rapporti con la Russia e al nostro paese, che ha in Mosca un ideale partner economico. Il Cremlino accollerebbe volentieri a Bucarest la povera Moldova. Roma dovrebbe sostenere l’Unirea, nell’interesse di tutti.

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password: